Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.tarocchinobolognese.it/home/mainfile.php on line 15 Accademia del Tarocchino Bolognese
  Crea nuovo account  · Home · Argomenti · Il Tuo Account · Statistiche · Segnalaci · TOP 10 ·  28 Giugno 2017
Nuke Solutions

Menù Principale
0
· Introduzione
· Il gioco giocato
· Calendario
· Bibliografia
· Organizzazione
· Contatto
· Inviaci una notizia

Storia
0
· Il falò di San Bernardino
· Primi stampatori
· Il mazzo ridotto
· 'Cha perse se grata el cullo'
· I Papi diventan Mori
· Il Diavolo e la contessa
· Bisteghi e Pisarri
· L'avvento dei Numeri

Curiosità
0
· L'invettiva di Lollio
· Il violinista
· I consigli di Pisarri
· Lettera per conteggiare

La partita a Tutt'andare
0
· Fonte
· Il Tarocchino ieri e oggi
· Il mazzo de li Antichi
· Punteggio ordinario di carte e mazzo
· Computo ordinario di cricche e sequenze
· Il gioco a Pesi (XVII°-XVIII° secolo)
· La Partita a Tutt'andare
· Le onoranze a Tutt'andare
· La distribuzione e l'andata a monte
· L'accusa ordinaria fuori piatto
· I Termini
· Termini d'invito
· Termini di dichiarazione
· Gli Onori d'accusa e le Oche
· Onori di gioco
· Onori di fine mano e punteggio

Dialetto (Angelo Caparrini)
0
· Dener capp sped bastan
· Busser strisier vuler
· El chert
· Dal sads al zenqv
· Al zug
· I pont

Girolamo Zorli
0
· I disen del bridge
· L'arcano taglio
· Bindo da Prato
· Il mazzo ridotto
· Trionfi appropriati
· Michele Techeli
· Cerchiamo troviamo conserviamo

Sir Michael Dummett
0
· Chi è Sir Michael Dummett?
· Il saluto all'Accademia

La Partita a Tutt'andare --> Il gioco a Pesi (XVII-XVIII secolo)


Il gioco a Pesi (XVII-XVIII secolo)

L'Otto di Spade In mancanza di carta e penna, e in presenza di vasto analfabetismo, il punteggio ordinario veniva segnato col sistema di gettoni, dette grane, in piatto.

Venivano computati i soli punti totalizzati dai vincitori della mano. Bastava anche un sol punto di differenza per raggiungere la vittoria di mano.

Nel XVII secolo le grane...che...si segnano in piatto, si chiamavano Pesi. Questo nome lo ricavavano dal numero 25, che forma il Peso. Era il Peso unità di misura del punteggio pari a 25 punti. I punti ordinari totalizzati dalla coppia vincitrice della mano, tra accusa e conteggio finale, venivano divisi per 25, ottenendo il numero di Pesi che, rappresentati da grane, finivano nel piatto segnapunti. L'eventuale resto della divisione andava perduto, fosse pure di 24 punti.

Una seconda fiche era l'Oca, che rappresentava 10 grane, quindi 250 punti, e che veniva utilizzata per il computo degli Onori. Come detto, gli Onori erano premi straordinari che descriverò più avanti.

Giocando a Pesi v'era sul tavolo un Piatto, o Tondo e questo era di proprietà del vincitore della mano che vi segnava il punteggio vinto con grane che rappresentavano, appunto, i Pesi vinti nel gioco. Nelle mani successive si aggiungevano o levavano grane e Oche a seconda che il possessore del Piatto avesse vinto o perso la mano. In caso di vittoria avversaria superiore al contenuto del Tondo, questo passava di mano con un numero di Pesi pari alla differenza dei due punteggi.

Il gioco a Pesi classico proseguiva a oltranza fino a quando si lasciava star di giocare.

La vincita monetaria era computata sui Pesi e sulle Oche presenti in piatto, quindi sul punteggio, e si poteva perdere migliaia di queste grane. La dinamica era come...alla Cinquina a tutto andare, gioco di Tarocchino a due giocatori con cinque carte a testa, e chi faceva più punti segnava in piatto una grana al punto, ed ogni grana valeva una posta: un gioco d'azzardo, e difatti questo era il gioco più precipitoso, cioè a perdere, che si usi con le carte de' Tarocchini. Il gioco a Pesi assegnava una posta a ogni grana e non ad ogni punto, e si giocava con tutto il mazzo e non con 5 carte aleatorie.

Particolarmente pesante era l'eventuale giuoco marcio, o cappotto, come si dice oggi incassare tutte le prese della mano. Il cappotto veniva premiato con ben 192 pesi o grane, portati poi a 200. Inoltre si raddoppiavano le grane presenti in piatto, diminuendo così il danno nel caso che le grane fossero a favore della coppia perdente, portando la vincita a cifre stellari se erano segnate a favore di chi dava cappotto. Dopo il gioco marcio le coppie restavano fisse fino a fine gioco consentendo ai perdenti di prendersi la rivincita: magra consolazione.

La Partita a Tutt'andare --> Il gioco a Pesi (XVII-XVIII secolo)


 · Home · Argomenti · Il Tuo Account · Statistiche · Segnalaci · TOP 10 ·